La Fanciulla con Colomba restituita. Il Museo Nazionale Romano le dedica un evento

La statuetta in bronzo, raffigurante una giovane donna che tiene in mano una colomba, era stata rubata nel 1943 dalle Terme di Diocleziano.
Arrivava insieme ad alcuni altri materiali votivi dal santuario di Giunone Lucina, nell’area archeologica dell’antica città di Norba Latina, l’odierna Norma.

Sottratta illecitamente, dunque, è stata recuperata e quindi restituita al Museo poco più di un anno e mezzo fa, grazie alle indagini del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, coordinate dalla Procura della Repubblica di Roma.

Si riparlerà di questo furto e del recupero del manufatto bronzeo nell’incontro a Palazzo Massimo alle Terme, giovedì 17 settembre p.v. alle ore 17.30. Introdotto da Massimo Osanna, Direttore Generale Musei, vedrà gli interventi di Roberto Riccardi, Comandante Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale; Stefania Quilici Gigli, Direttore Scuola Specializzazione interuniversitaria Beni Archeologici delle Università Suor Orsola Benincasa e della Campania “Luigi Vanvitelli”; Paola Refice, Soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio.

La prenotazione è obbligatoria fino a esaurimento posti entro le ore 19 del giorno precedente all’e-mail:
mn-rm.servizioeducativo@beniculturali.it

Info al numero di telefono 06 684851, dalle 10 alle 13.

L’evento è anche segnalato su Facebook.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
error: Copiare è un reato!