Still Life with Flowers: un case-study sulla procedura di restituzione di opere d’arte da parte dei musei canadesi

La conferenza, promossa dall’Institute of Historical Research di Londra e tenuta da Sara Angel (Art Canada Institute), affronterà la restituzione del dipinto Still Life with Flowers (1660), attribuito a Jan van Kessel II. Sarà possibile seguire l’incontro online, via Zoom, il 9 maggio dalle ore 18 alle 19.30.

Inizialmente conservato nella collezione dell’Art Gallery of Ontario (AGO), il dipinto è partito per Londra, Inghilterra, alla fine del 2020 per essere consegnato agli eredi della famiglia di Martha e Dagobert David che lo avevano rivendicato come un’opera persa dalla loro famiglia sotto costrizione nazista.

Questo caso studio è significativo perché, dopo la restituzione da parte dell’AGO, sono sorti molti interrogativi da parte dei media: la richiesta della famiglia David fu legittima? Gli eredi di Max Stern*, il proprietario della Dominion Gallery con sede a Montreal, avevano forse diritto all’opera? La vicenda mette sotto i riflettori l’AGO che l’inesperienza del Canada nel trattare la restituzione delle opere d’arte rubate dai nazisti, ancora più evidente durante un momento storico in cui la società esige dai musei la completa trasparenza e un processo equo per i musei.

Tutti sono i benvenuti ma è necessaria la registrazione che chiuderà 24 ore prima. I dettagli su come partecipare al seminario saranno diffusi via e-mail a coloro che si saranno registrati lunedì mattina. 

*Max Stern (1904-1987) è stato un collezionista d’arte, mercante e filantropo di origine ebraica di origine tedesca, fuggito dalla persecuzione nazista. Emigrò a Londra e poi in Canada. In Germania, Stern possedeva la prestigiosa Galerie Stern di Düsseldorf. Nel 1937 fu costretto dal governo nazista a chiudere la sua galleria. Dopo che molte delle opere della galleria furono vendute all’asta o confiscate dai nazisti, fuggì dalla Germania a Londra dove fu inizialmente internato come straniero nemico per due anni, prima di poter emigrare in Canada, stato in cui fondò la Dominion Gallery di Montreal (in francese, Galerie Dominion) e ha promosso giovani artisti canadesi.

Ultimi articoli

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
error: Copiare è un reato!