Illicit trade in cultural goods in Europe

Questo volume vuole contribuire a una migliore comprensione delle dinamiche del traffico illecito di beni culturali in Europa, fornendo approfondimenti su vari aspetti, quali provenienza, transito e destinazione di beni scambiati illegalmente, rotte del traffico, tendenze e tipologie di traffico, operazioni commerciali illecite e attori coinvolti. Nello studio vengono inoltre discussi i diversi approcci possibili per quantificare il volume del commercio illecito e si esaminano le reazioni di contrasto al traffico di beni culturali da parte della giustizia penale nazionale e internazionale, al fine di identificare le sfide maggiori affrontate dalle autorità competenti nel mettere in campo risposte efficaci. In questo contesto, il lavoro analizza i possibili benefici e i punti deboli delle nuove tecnologie che vengono utilizzate, o che possono essere utilizzate, dalle autorità competenti per riconoscere i beni trafficati illegalmente, migliorare la condivisione delle informazioni e per altre forme di cooperazione tra agenzie. Basato sull’analisi di dati e informazioni raccolte tramite questionari, interviste a esperti e professionisti e ricerche documentali, questo studio elabora una serie di raccomandazioni e misure concrete che l’UE e i suoi Stati membri dovrebbero intraprendere per intensificare e rendere più efficaci gli sforzi nella lotta al commercio illecito di beni culturali.

Illicit trade in cultural goods in Europe.jpg

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial