Arte e Mafia Capitale: confiscate a Massimo Carminati opere di Guttuso, Rotella e Warhol

La trama criminale che passa attraverso l’illegale accaparramento di opere d’arte sembra non arrestarsi.

Lo scorso venerdì, nell’ambito di un’operazione della Guardia di Finanza, in esecuzione del provvedimento della Corte di Cassazione nei confronti di Carminati e altri sei condannati del processo Mafia Capitale, sono state individuate opere d’arte di grande valore.

Delle recenti confische fanno parte le opere grafiche di Mimmo Rotella, di cui Massimo Carminati, il boss proveniente dalla nota organizzazione mafiosa romana della Banda della Magliana, possedeva ben sette riproduzioni di manifesti cinematografici. Tra le altre opere ritrovate dalle Fiamme Gialle, anche una copia del ritratto di Marylin Monroe di Andy Warhol, un disegno a china di Leonardo Guttuso rappresentante un leopardo, una serigrafia di Mirò e ancora sculture e bronzi di Botero e di altri rinomati artisti.


Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
error: Copiare è un reato!