[J/Red/mdb]


Si tratta di un bozzetto a olio su tavola che reca l’immagine di una donna in camiciola bianca assai somigliante al ben noto ritratto di Jeanne Hèbuterne oggi esposto al MET di New York. In seguito ad accurate indagini condotte da un collegio di periti, il tribunale di Venezia ha dichiarato autentica la piccola tavola lignea, che presenta sul retro la certificazione d’epoca scritta di pugno dello stesso Leopold Zborowski, mecenate dell’artista livornese, «Caro amico Durini, questo bozzetto è stato dipinto da Amedeo Modigliani nel 1919».
Oltre alle analisi chimico-fisiche effettuate su tavola e pigmenti, anche la calligrafia di Zborowski è stata sottoposta a verifica, risultata poi positiva. Tutti gli elementi concorrono quindi a riconoscere nel bozzetto un originale di Modigliani, realizzato nello stesso anno della tela finale.

bozzetto amedeo modigliani
Bozzetto autenticato di Amedeo Modigliani (Foto ©ANSA)

Acquistato da un privato negli anni Settanta per sole 55mila lire, il bozzetto è oggi valutabile attorno ai 10 milioni di euro, al momento, però, non è in vendita.
La giovane e bellissima Jeanne aveva conosciuto Modigliani nel 1917 all’Accademia di Colarossi, diventandone in breve tempo modella e amante. Distrutta dal dolore per la perdita di Amedeo e già al nono mese di gravidanza, si suicidò nel 1920 il giorno dopo la morte dell’artista.

Amedeo_Modigliani,_1919,_Jeanne_Hébuterne,_oil_on_canvas,_91.4_x_73_cm,_Metropolitan_Museum_of_Art.jpg
Jeanne Hèbuterne, Amedeo Modigliani 1919 (MET, New York)

Martedì 30 luglio 2019 ©Tutti i diritti riservati

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial