Biglietti nominativi a prezzo maggiorato per l’ingresso al Parco Archeologico del Colosseo

Non si interrompe il servizio di vigilanza interforze presso il Parco Archeologico del Colosseo, che stavolta ha visto operare insieme gli agenti del commissariato Celio e della Sezione Operativa-Ufficio di Gabinetto, gli uomini di Polizia Roma Capitale, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza.

Nel corso dei controlli, presso un negozio di cambio valute all’interno della metro Colosseo, gli agenti della Polizia Locale e Roma Capitale e della Polizia di Stato hanno constatato che lo stesso vendeva biglietti nominativi per l’Area Archeologica del Colosseo con un sovraprezzo notevole per la stampa, vendendo di fatto il biglietto a 32 euro, anziché a 18. Sono in corso accertamenti specifici anche da parte della Guardia di Finanza.

L’attività di controllo ha permesso di identificare 51 persone di cui 21 stranieri e sono stati emessi 3 ordini di allontanamento ex art. 10 D. L n. 14/17 conv. in L. 48/2017, per la tutela del decoro urbano. Sono 3 le contestazioni di violazioni amministrative, 3 i sequestri contro noti e 15 i sequestri contro ignoti, 376, invece, gli oggetti sequestrati.

[Fonte: Ufficio Stampa della Questura di Roma].

Ultimi articoli

error: Copiare è un reato!