Nasce in seno all’Associazione Nazionale Carabinieri la sezione Tutela Patrimonio Culturale

Comunicato ANC-TPC

L’Associazione Nazionale Carabinieri (ANC) è un ente morale, che opera sotto la vigilanza del Ministero della Difesa e si propone di favorire e realizzare anche attività di volontariato per il conseguimento di finalità culturali.

Da una concezione del gen. Pasquale Muggeo, già Comandante del Comando Tutela del Patrimonio Culturale dell’Arma dei Carabinieri, e sulla base del progetto pensato dal dott. Roberto Lai e dal dott. Giovanni Spina, nasce in seno all’ANC la specialità Tutela Patrimonio Culturale (TPC).

Nell’ottica della sensibilizzazione al patrimonio culturale e ambientale, e con lo scopo di concretizzare valori e sentimenti condivisi in azioni finalizzate alla protezione e alla valorizzazione di tutte le risorse del Paese, viene costituita la Sezione dell’ANC-TPC Roma. Commissario Straordinario è il Luogotenente dei Carabinieri in congedo Roberto Lai, già addetto al Reparto operativo CC per la Tutela del Patrimonio Culturale per oltre 24 anni.

Con l’impiego di militari dell’Arma in Congedo che hanno fatto parte del Comando Tutela Patrimonio Culturale e di soci volontari in possesso di equivalenti requisiti, nonché adeguatamente specializzati, si intende addivenire a un protocollo d’intesa e collaborazione diretta con il TPC dell’Arma dei Carabinieri, ritenendo che la promozione della legalità e della tutela culturale ambientale rappresentino pilastri fondanti e insostituibili dell’identità e della missione dell’Arma e dell’ANC.

Questi gli ambiti d’azione:
– Attività d’intesa con enti pubblici operanti nel settore culturale;
– Promozione di iniziative di sensibilizzazione in tema di prevenzionee contrasto dell’illegalità, della tutela del territorio e della difesa deibeni comuni;
– Realizzazione di progetti e iniziative di cooperazione, nell’ambito diattività di ricerca, analisi, formazione e informazione sui temi dellatutela ambientale del patrimonio culturale;
– Redazione di documenti e pubblicazioni su tematiche di comune interesse, anche con finalità educative e divulgative;
– Sinergie a salvaguardia del patrimonio culturale in caso di eventi calamitosi;
– Ulteriori collaborazioni anche in ambito europeo nelle opportuni sedi istituzionali.

Ultimi articoli

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
error: Copiare è un reato!