Nuove restituzioni di beni ecclesiastici da parte dei carabinieri dell’Arte

Nella Chiesa di Santa Margherita a Monguelfo (BZ), il comandante del Nucleo dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale di Napoli, maggiore Giampaolo Brasili, ha restituito oggi al parroco Paul Schwiebacher due reliquiari placcati in oro, dell’altezza di 116 cm, rubati il 27 dicembre 2010. Nella stessa occasione, alla presenza di Fritz Egarter, sindaco di Sesto, il magg. Brasili ha riconsegnato due porta-dipinti in legno intagliato a padre Andreas Seehauser, rappresentante della parrocchia San Giuseppe, rubati il 26 dicembre 2009.

Attraverso una complessa indagine, i carabinieri hanno individuato ventinove persone. Quattro i ladri che organizzavano il ‘colpo’, da cui il nome dell’indagine “FourFour”, per il resto si tratta di ricettatori e acquirenti. L’attivissima banda criminale è ritenuta responsabile di 55 furti, molti dei quali si sono conclusi con lieto fine e beni restituiti, come il Tesoro di San Donato di Acerna (SA) e altri in tutta Italia, a Potenza, Matera, Occhiobello, per citarne soltanto alcuni. Di fondamentale importanza è risultata la comparazione delle immagini degli oggetti sequestrati con quelle contenute nella “Banca dati dei beni culturali illecitamente sottratti”, gestita dal Comando dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, che ha consentito di identificare le opere trafugate dalle chiese.

(Fonte: Carabinieri).

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
error: Copiare è un reato!