Cagliari. Recuperate opere d’arte rubate

Indagando su un video postato su Facebook, in cui un cittadino bosniaco minacciava di uccidere, mostrando un fucile e le relative munizioni, un suo connazionale residente nell’hinterland cagliaritano, i poliziotti hanno recuperato due preziosi quadri rubati dalla Chiesa di Sant’Avendrace.

Le opere d’arte che l’uomo aveva cercato di vendere senza successo, riguardano una natività e l’immagine stessa dell’omonimo Santo, risalenti rispettivamente al 700 e all’800.

Gli uomini del Commissariato di Quartu Sant’Elena nell’effettuare i sopralluoghi alla ricerca di armi e dall’analisi del telefono cellulare dell’indagato hanno scoperto il possesso da parte del bosniaco sia dei dipinti e sia di numerosissimo altro materiale di provenienza furtiva.

Inoltre gli agenti nell’area occupata abusivamente dall’uomo hanno riscontrato la responsabilità dell’indagato anche nella costituzione di una vasta discarica abusiva, costituita da rifiuti pericolosi tra cui oli combusti e materiale da risulta.

Al momento il cittadino bosniaco è in stato di fermo per ricettazione.

(Fonte: Polizia di Stato).


Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
error: Copiare è un reato!