Torna a Monreale l'”Heron Mechanicus seu De Mechanicis artibus atq disciplinis”, rubato nel 1987

I Carabinieri dei Nuclei Tutela Patrimonio Culturale di Torino e Palermo, al termine di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Torino, hanno restituito a Mons. Giuseppe RUGGIRELLO, direttore della Biblioteca “Ludovico II De Torres” del seminario arcivescovile di Monreale (PA), un prezioso libro dal titolo “Heron Mechanicus seu De Mechanicis artibus atq disciplinis” risalente al 1580 e riportante sul frontespizio la manoscrittura “L. Archiepisc. Montisregal”, provento di furto perpetrato nel 1987 ai danni della stessa biblioteca.

 

TPC

 

Le indagini sono iniziate a seguito dei controlli svolti dal Nucleo TPC di Torino presso le librerie antiquarie nel territorio di quella provincia, dove il volume veniva individuato.

Il recupero effettuato dai Carabinieri del TPC è frutto del costante monitoraggio del mercato antiquariale. In particolare, confrontando le immagini del volume con quelle contenute nella Banca Dati dei beni culturali illecitamente sottratti, gestita dal Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, nonché i successivi accertamenti svolti dal Nucleo TPC di Palermo hanno permesso di confermare che si trattava proprio dell’importante libro asportato ai danni della biblioteca arcivescovile.

La Biblioteca è stata fondata, nel 1590, contestualmente all’istituzione del seminario arcivescovile di Monreale ad opera del Cardinale Ludovico II De Torres. Sui suoi libri si trovano ancora oggi delle annotazioni manoscritte con la nota di possesso in testa al frontespizio: “Don L. De Torres”, “L. Archiepisc. Montisregal”, “L. Archiep.° di Monr.le”, “L. Arcivesc.° di Monr.le”.

I libri, contrassegnati con la firma del Cardinale De Torres, sono di esclusiva pertinenza della sua biblioteca, trasferita da Roma a Monreale nel 1591 con Bolla pontificia di Papa Clemente VIII che ne stabiliva la loro inalienabilità a pena di scomunica.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial