This is a robbery. Un caso ancora irrisolto

“Un colpo fatto ad arte: la grande rapina al museo” è la miniserie targata Netflix disponibile da oggi sulla piattaforma. 4 episodi, tra i 50 e i 57 minuti, di documenti d’archivio e ricostruzioni per raccontare “Un crimine audace e famoso: nel 1990 due uomini travestiti da poliziotti s’introducono con l’inganno in un museo di Boston rubando una fortuna di opere d’arte”.

This Is a Robbery: The World’s Biggest Art Heist, questo il titolo originale, riannoda i fili del furto che “andò in scena” all’alba del 18 marzo 1990 quando i ladri, travestiti da agenti di polizia, si presentano alla sorveglianza dell’Isabella Stewart Gardner Museum con il pretesto di verificare una segnalazione per disturbo della quiete pubblica. Una volta nel museo, i due riescono ad ammanettare e incappucciare le guardie e ad agire indisturbati. Il bottino fu di tredici quadri, tra cui The Concert, una delle 34 opere conosciute di Johannes Vermeer, e The Storm on the Sea of Galilee, ovvero l’unico paesaggio marino dipinto da Rembrant, per un valore complessivo di 500 milioni di dollari, secondo l’FBI.

A distanza di oltre 30 anni, pur avendo formulato e percorso numerose ipotesi, il caso è ancora irrisolto: le indagini non hanno ancora condotto gli investigatori sulla pista giusta per il ritrovamento delle opere né all’identificazione e all’arresto dei responsabili benché il museo abbia offerto dieci milioni di dollari come ricompensa a chiunque sappia fornire informazioni utili al recupero dei quadri.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
error: Copiare è un reato!