Roma. Bivacco allestito a ridosso del monumento sepolcrale di Quinto Sulpicio Massimo

I Carabinieri della Stazione Roma via Vittorio Veneto, con la collaborazione del personale della Sovrintendenza Capitolina, hanno proceduto allo sgombero di un bivacco permanente scoperto nel sito archeologico del monumento sepolcrale di Quinto Sulpicio Massimo, in zona piazza Fiume.

Nel sito, sono stati identificati 6 cittadini somali – 5 dei quali con regolare permesso di soggiorno e uno risultato irregolare sul territorio nazionale – che dopo aver scavalcato la recinzione che delimita l’area, avevano allestito i loro giacigli di fortuna.

L’area è stata sgomberata e, grazie all’intervento del personale dell’A.M.A., il sito è stato bonificato e messo in sicurezza.

Il cittadino sprovvisto di permesso di soggiorno è stato accompagnato all’Ufficio Immigrazione per le formalità di rito. Per tutti è scattata la denuncia a piede libero con l’accusa di invasione di terreni o edifici. 

L’attività rientra nell’ambito di un più ampio piano strategico pianificato dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Roma per  contrastare situazioni di degrado, abusivismo e illegalità, in linea con l’azione fortemente voluta dal Prefetto di Roma Matteo Piantedosi in seno al Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica. 

Ultimi articoli

error: Copiare è un reato!