Nuova proiezione del documentario “Assteas. Storia del vaso più bello del mondo”

Locandina Assteas Montesarchio.jpg

Dopo essere stato proiettato in anteprima all’Università degli Studi di Roma Sapienza, dove ha riscontrato un più che discreto successo tra gli studenti, il documentario su Assteas viene finalmente trasmesso a Montesarchio, scrigno del celeberrimo Cratere del Ratto di Europa. 𝙇𝙖 𝙥𝙧𝙤𝙞𝙚𝙯𝙞𝙤𝙣𝙚 𝙨𝙞 𝙩𝙚𝙧𝙧𝙖̀ 𝙢𝙚𝙧𝙘𝙤𝙡𝙚𝙙𝙞̀ 11 𝙙𝙞𝙘𝙚𝙢𝙗𝙧𝙚 𝙖𝙡𝙡𝙚 𝙤𝙧𝙚 11 𝙥𝙧𝙚𝙨𝙨𝙤 𝙡’𝘼𝙪𝙙𝙞𝙩𝙤𝙧𝙞𝙪𝙢 “𝙀𝙙𝙪𝙖𝙧𝙙𝙤 𝘿𝙚 𝙁𝙞𝙡𝙞𝙥𝙥𝙤” 𝙙𝙚𝙡𝙡’𝙄𝙨𝙩𝙞𝙩𝙪𝙩𝙤 𝙙’𝙄𝙨𝙩𝙧𝙪𝙯𝙞𝙤𝙣𝙚 𝙎𝙪𝙥𝙚𝙧𝙞𝙤𝙧𝙚 “𝙀𝙣𝙧𝙞𝙘𝙤 𝙁𝙚𝙧𝙢𝙞” 𝙙𝙞 𝙈𝙤𝙣𝙩𝙚𝙨𝙖𝙧𝙘𝙝𝙞𝙤. L’evento rientra tra le numerose iniziative promosse dal Comune di Montesarchio, dall’Associazione Pro Loco Montesarchio e dal Museo Archeologico Nazionale del Sannio Caudino per valorizzare le bellezze di Montesarchio, città erede dell’antica Caudium, uno dei centri più fiorenti di tutto il Sannio preromano.

Il documentario ricostruisce l’avventurosa storia del Cratere del Ratto di Europa, oggi conservato al Museo Archeologico Nazionale del Sannio Caudino di Montesarchio, ma soprattutto dell’artista che lo realizzò, il ceramista magnogreco Assteas. Un viaggio lungo 2400 anni, che inizia in una bottega dell’antica Poseidonia/Paistom e termina nelle sale del museo di Montesarchio, passando per Saticula e il Getty Museum di Malibu.

𝑪𝒉𝒊 𝒆̀ 𝑨𝒔𝒔𝒕𝒆𝒂𝒔? 𝑬̀ 𝒑𝒐𝒔𝒔𝒊𝒃𝒊𝒍𝒆 𝒓𝒊𝒄𝒐𝒔𝒕𝒓𝒖𝒊𝒓𝒆 𝒍𝒂 𝒔𝒖𝒂 𝒔𝒕𝒐𝒓𝒊𝒂 𝒑𝒂𝒓𝒕𝒆𝒏𝒅𝒐 𝒅𝒂𝒍𝒍𝒂 𝒔𝒖𝒂 𝒔𝒐𝒍𝒂 𝒇𝒊𝒓𝒎𝒂 (ΑΣΣΤΕΑΣ ΕΓΡΑΦΕ)? 𝑸𝒖𝒂𝒏𝒕𝒆 𝒂𝒗𝒗𝒆𝒏𝒕𝒖𝒓𝒆 𝒆 𝒒𝒖𝒂𝒍𝒊 𝒗𝒊𝒄𝒊𝒔𝒔𝒊𝒕𝒖𝒅𝒊𝒏𝒊 𝒉𝒂 𝒗𝒊𝒔𝒔𝒖𝒕𝒐 𝒒𝒖𝒆𝒍 𝒗𝒂𝒔𝒐 𝒄𝒉𝒆 𝒐𝒈𝒈𝒊 𝒑𝒐𝒓𝒕𝒂 𝒊𝒍 𝒔𝒖𝒐 𝒏𝒐𝒎𝒆? 𝑷𝒆𝒓𝒄𝒉𝒆́ 𝒒𝒖𝒂𝒍𝒄𝒖𝒏𝒐 𝒍𝒐 𝒉𝒂 𝒅𝒆𝒇𝒊𝒏𝒊𝒕𝒐 “𝑰𝒍 𝒗𝒂𝒔𝒐 𝒑𝒊𝒖̀ 𝒃𝒆𝒍𝒍𝒐 𝒅𝒆𝒍 𝒎𝒐𝒏𝒅𝒐”?
Queste sono solo alcune delle domande che il documentario si propone di rispondere. Un dettaglio che rende ancor più prezioso il film è che esso contiene informazioni del tutto inedite, dal momento che prima della scomparsa del “tombarolo” che rinvenne il vaso (venuto a mancare nel settembre 2018) tali particolari erano coperti dal segreto d’ufficio.
Il Comune di Montesarchio è stato uno dei tanti enti che hanno collaborato e sostenuto la realizzazione del documentario. Oltre al Museo dell’Arte Classica dell’Università Sapienza, al Comune di San Martino Valle Caudina e al Museo Nazionale del Sannio Caudino, tante meravigliose personalità hanno collaborato al documentario su Assteas, dal ceramista Roberto Paolini, che nel documentario spiega i procedimenti ceramici adottati dal maestro pestano, fino al Cavalier Roberto Lai, il Luogotenente del Reparto Operativo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale che nel documentario racconterà l’indagine che ha permesso la restituzione del vaso all’Italia, e a Vittorio Sgarbi, il quale propone una soluzione (molto provocatoria!) per un’adeguata valorizzazione del Cratere del Ratto di Europa.
«Proiettare il mio documentario su Assteas proprio a Montesarchio, dov’è oggi conservato il meraviglioso Cratere del Ratto di Europa, è per me motivo di grande orgoglio.», ci tiene a sottolineare il regista Michele Porcaro, «Quella del vaso di Assteas, del cosiddetto “vaso più bello del mondo”, è una storia suggestiva ed emozionante, che ho voluto raccontare come meglio ho potuto. Spero che questo mio documentario riesca nell’intento di divulgare e far conoscere la bellezza di questo capolavoro dell’arte antica.»
La proiezione sarà preceduta da una breve introduzione: dopo i saluti iniziali di rito del Sindaco di Montesarchio Franco Damiano, dell’assessore Beni Culturali ed animazione culturale, turismo e promozione eventi Morena Cecere e del dirigente scolastico dell’ISS “Enrico Fermi” Giulio De Cunto, interverranno Michele Porcaro, scrittore, giornalista e regista del documentario, e il dott. Ferdinando Creta, direttore del Museo Archeologico Nazionale del Sannio Caudino, nonché uno degli intervistati del film, all’interno del quale spiega come è possibile promuovere il Vaso di Assteas e come quest’ultimo può essere usato per progetti di promozione e didattica per far conoscere al grande pubblico le meravigliose collezioni del Museo all’interno del Castello di Montesarchio.
L’evento, principalmente rivolto alle scuole e alle classi dell’ISS “Enrico Fermi”, è aperto al pubblico gratuitamente fino a esaurimento posti. Dopo la proiezione seguirà un dibattito, all’interno del quale il regista Michele Porcaro sarà lieto di rispondere a tutte le domande dei presenti, degli studenti e dei colleghi giornalisti.

Per info e conferme
Michele Porcaro
https://www.facebook.com/micheleporcaroscrittore/
3920084966
micheleporcaroroma@yahoo.it

SCHEDA TECNICA DEL FILM
Titolo: ASSTEAS – STORIA DEL VASO PIÙ BELLO DEL MONDO
Genere: Documentario
Durata: 80′
Progetto e Regia: Michele Porcaro
Paese di produzione: Italia
Anno di produzione: 2019
Produzione: ANTICAE VIAE; KIM – International Magazine
Trama e obiettivi del documentario:
“𝑨𝑺𝑺𝑻𝑬𝑨𝑺 – 𝑺𝑻𝑶𝑹𝑰𝑨 𝑫𝑬𝑳 𝑽𝑨𝑺𝑶 𝑷𝑰𝑼̀ 𝑩𝑬𝑳𝑳𝑶 𝑫𝑬𝑳 𝑴𝑶𝑵𝑫𝑶”. è un documentario senza scopo di lucro che racconta la storia del Cratere del Ratto di Europa, dalla sua creazione nella bottega del ceramista pestano Assteas fino alle indagini dei Carabinieri del Reparto Tutela del Patrimonio Culturale, passando per il ritrovamento fortuito in quel di Dugenta -Sant’Agata De’ Goti e l’arrivo illecito del Cratere al Getty Museum di Malibu. Le riprese del documentario sono state girate a Roma, Cerveteri, Paestum, Montesarchio, nella Valle Caudina e in tante pittoresche e suggestive località.
Riprese: Pietro Clemente
Montaggio: Paolo Oppedisano
Consulenza scientifica e archeologica: Dott.ssa Elisabetta Vitale; Laura Noviello
Assistenza audiofonica: Flavio Cangialosi
Grafica: Francesco Coscarella

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial